Parrocchia Gesù Lavoratore

Maria donna dell'ascolto

Articoli - 7 dicembre 2008

Nulla è impossibile per chi si fida di Dio

Subito dopo la seconda domenica di avvento, nella quale incontriamo l'austerità e l'essenzialità di vita di Giovanni Battista che chiede a tutti noi una seria riflessione su come viviamo, su quanto sprechiamo e quanto sappiamo arrivare al cuore della vita vissuta da Gesù, la liturgia pone la festa dell'Immacolata Concezione.
Incontrare Maria, celebrare la sua festa è sempre motivo di gioia e di speranza. La Vergine, infatti, è colei che non solo ha creduto, ma si è fidata di quelle parole forse un po' oscure che l'arcangelo Gabriele le ha detto. Portare in grembo per donare al mondo l'Emmanuele - il Dio con noi - non so quali commenti abbia acceso nel cuore di questa giovane donna, la cosa certa è che lei ci ha creduto veramente e si è giocata tutta la vita per questo.
Credo che ciò che sembra lontano, utopico, impossibile all'uomo Dio lo può realizzare è stata la scommessa che Maria ha portato avanti per tutta la vita. Credere in qualcosa di grande, custodiregelosamente la Parola ascoltata per farla, per renderla carne, vita è quella che Lei, una ragazza semplice, ci insegna. Lo fa facendosi vederecome dallo smarrimento si passa per l'entusiasmo che apre porte alla fedeltà, passando per il dubbio e - perché no - per la fatica.
Quando noi oggi sappiamo ascoltare la Parola di Dio? Forse ci è più semplice, comodo sentirlasenza metterci troppo in discussione. Quanto noi giovani, adulti, anziani abbiamo voglia di impegnarci ad essere Parola di Dio? Quanta speranza sappiamo trovare e portare, speranza che ci viene dalla conoscenza di Gesù e dal vivere la sua vita?
La festa dell'Immacolata pone davanti a noi questa frase sconvolgente ma chiara "nulla è impossibile a Dio": da qui nasce la speranza che se lascio incontrare la mia vita con quella di Dio sarò capace di cose grandi, capirò come tutto quello che sono è dono gratuito di Dio e allora avrò la capacità di vivere con gratuità la mia vita.
Oggi a ciascuno di noi viene detto di non temere e di pensare in grande. Maria, donna della speranza e maestra di pace, aiutaci a scrivere con la nostra vita pagine di impegno, di rispetto, di entusiasmo per saper accogliere non solo a Natale, ma tutti i giorni Gesù, colui che non si stanca mai di scommettere su di noi.
Auguro a tutti una buona festa dell'Immacolata e ancora una volta buon Avvento.

don Luca

Top