Parrocchia Gesù Lavoratore

L'eucarestia: stile nuovo per la vita migliore

Articoli - 11 aprile 2010

I 16 ragazzi che tra poco riceveranno la prima volta Gesù

Noi catechiste vogliamo presentare alla comunità i ragazzi che il 25 aprile riceveranno per la prima volta il Sacramento della Comunione: sarà un giorno di festa grande per tutti noi e un momento per riscattare l’abitudine nello stare a messa.
In questi due anni di preparazione siamo riusciti a capire che il momento centrale della nostra fede è la Santa Messa durante la quale Gesù si fa realmente presente e ci fa il dono di sé e rimane con noi come gradito “ospite velato” nelle specie del pane e del vino e noi possiamo riconoscerci famiglia di famiglie tutti attorno ad un unico tavolo.
La Messa, dunque, è il momento conviviale nel quale, come una qualsiasi famiglia attorno alla tavola, ascoltiamo quello che Gesù ci dice nella Sacra Scrittura e nel Vangelo: Lui ci incontra come maestro e amico e ci chiede di imparare a volerci bene proprio come Lui ci ha insegnato la sera del giovedì santo lavando i piedi ai suoi discepoli e dicendo loro di fare altrettanto partendo proprio dai più prossimi.
Cerchiamo di rendere la nostra partecipazione all’incontro domenicale più attenta e affettuosa per poter portare Gesù con noi nelle nostre case, nelle nostre scuole, nei nostri giochi e per noi adulti anche nel lavoro. Dobbiamo rendere sempre più vero quello che ci dice sia il nostro papa Benedetto XVI quando, nella sua prima Enciclica, afferma che all’inizio della vita cristiana c’è un incontro che cambia totalmente la vita e le da una direzione nuova decisiva, sia il nostro Patriarca Angelo quando ci ricorda l’importanza dell’essere testimoni di Gesù risorto per essere luce e sale nel nostro mondo.
In questo ultimo periodo abbiamo anche avuto la grande soddisfazione di vedere uno dei nostri ragazzi scegliere di fare il servizio di chierichetto per stare più vicino al grande mistero che nell'altare si compie.
La volontà di tutti i nostri ragazzi è quella continuare ad incontrare Gesù ma l’impegno dovrà essere rinnovato ogni giorno, con l’aiuto soprattutto dei genitori - che sono i primi catechisti - e degli adulti che nella comunità di Gesù Lavoratore svolgono il loro servizio e, a volte involontariamente, divengono persone da imitare. Infatti il Sacramento della Comunione non è la punto d'arrivo della nostra fede ma l’inizio di un viaggio che dovrà durare tutta la vita e che dovrà sempre più cambiare tutta la nostra vita rendendoci dono gli uni per gli altri.
Assieme a questi 16 bambini, di cui tra poco vedrete i nomi, ci sono anche Giorgio e Anna Maria Kudla che essendo cristiani ortodossi hanno già ricevuto tutti i sacramenti: anche con loro stiamo facendo questo itinerario per capire come Gesù ci può essere realmente amico.
Questi, dunque, sono i nostri ragazzi che tra pochi giorni incontreranno Gesù Eucarestia e li vogliamo accompagnare con affetto e con una preghiera in questo grande e importante giorno:

NICOLÒ CAMILLO,
VICTORIA CLEFINI,
KEVIN FEDALTO,
MICHELE FEMIO,
GAIA FRANZIN,
MARTINA GAIATTO,
ALVISE LUGATO,
MELISSA MINASSI,
NICHOLAS NUNZIANTE,
DENALDO PRELI,
MARISA RUSSELLO,
ALESSIA SAMMARTTINO,
CHIARA TANDUO,
DAVIDE VIANELLO,
ILENIA MINEO,
NICOLETTA PRELI

Le catechiste: Carla, Elena, Antonella

Top