Parrocchia Gesù Lavoratore

Andarono dunque e videro dove Egli dimorava

Articoli - 11 ottobre 2009

La seconda assemblea ecclesiale al cuore della visita pastorale

Oggi pomeriggio in Basilica-Cattedrale di San Marco a Venezia il Patriarca convoca la seconda assemblea ecclesiale (la prima si è svolta nel 2005) mentre la Visita Pastorale è giunta a metà del suo percorso. Da dove nasce, qual è l’obbiettivo, quali le modalità sono ben spiegate nel portale del sito web del Patriarcato di Venezia (www.patriarcatovenezia.it). Dal momento che non tutti forse possono accedere ad internet ve lo riporto qui.

Da dove nasce.
La seconda Assemblea Ecclesiale della Chiesa veneziana si situa nel contesto della Visita pastorale che il Patriarca card. Angelo Scola, con il vescovo ausiliare mons. Beniamino Pizziol e i suoi principali collaboratori, sta svolgendo in questi anni. E', in pratica, lo "sviluppo" della prima Assemblea Ecclesiale, tenutasi sempre a S. Marco nell'aprile 2005 e che fu preparata in diocesi da un’ampia raccolta di oltre 550 testimonianze di vita cristiana (perlopiù personali) e sfociata proprio nell'indizione della Visita stessa che ha toccato sinora il Lido di Venezia, Marghera, i vicariati del Litorale e tutti quelli della Terraferma mestrina (76 parrocchie su 128) giungendo ora in Riviera (vicariato di Gambarare) ed in procinto di raggiungere i vicariati e il territorio del centro storico veneziano.

L'obiettivo dell’evento.
"Documentare con semplicità quanto la Visita pastorale ha suscitato e sta suscitando": è questa la finalità della seconda Assemblea Ecclesiale della Chiesa veneziana, annunciata nell'aprile scorso dalla lettera pastorale del Patriarca "Andarono dunque e videro dove egli dimorava". In questo testo il card. Scola ha ricordato i tanti incontri avuti nelle numerose "soste" sin qui effettuate e domandato espressamente che la nuova Assemblea venisse preparata attraverso una raccolta di racconti e "testimonianze comunitarie". "Siccome il cristianesimo – ha spiegato il Patriarca - altro non è se non la vita cambiata dall’iniziativa di Gesù attraverso la comunità cristiana, è connaturale alla Chiesa che essa cresca e si diffonda attraverso testimoni che narrano ciò che lo Spirito non cessa di suscitare al suo interno con antichi e nuovi doni per il bene di tutti gli uomini". Lo scopo, quindi, è "documentare con semplicità quanto la Visita pastorale, sia nei luoghi dove già è avvenuta la Sosta che in quelli in cui la si sta preparando, ha suscitato e sta suscitando. L’Assemblea dovrebbe privilegiare il racconto di qualche particolare dono ricevuto che possa dare gloria al Signore e, con la sua bellezza, infondere energia di fede e sostanza di comunione alla nostra esistenza personale e comunitaria".

Le testimonianze comunitarie.
Nei mesi scorsi, perciò, era stato chiesto alle comunità e ai gruppi ecclesiali del Patriarcato di stilare delle testimonianze comunitarie secondo i criteri indicati nella Lettera e con l’intento di raccontare i "segni belli" e i frutti maturati in questi ultimi anni. Oltre 140 sono state quelle giunte al Coordinamento della pastorale diocesana: quasi tutte provenienti da parrocchie più qualcuna arrivata da associazioni o movimenti. Tutte le testimonianze pervenute sono già disponibili ed inserite sul sito diocesano www.patriarcatovenezia.it Quelle arrivate in tempo utile sono state, inoltre, raggruppate in un cd che sarà distribuito in occasione dell’Assemblea.

Come e quando si svolge.
La seconda Assemblea ecclesiale del Patriarcato di Venezia si terrà il pomeriggio di domenica 11 ottobre (oggi) nella basilica cattedrale di S. Marco. Il programma fissa alle ore 14.30 l’accoglienza e alle ore 15.00 l’inizio ufficiale con un momento di preghiera e l’introduzione del vescovo ausiliare mons. Beniamino Pizziol. Alle 15.30 si procederà alla presentazione di alcune testimonianze ricevute, inframezzate da alcuni intermezzi musicali; in tale contesto è prevista anche la testimonianza di mons. Luciano Padovese, vicario apostolico dell’Anatolia (Turchia). Alle 17.00 ci sarà l’intervento del Patriarca, che raccoglierà in sintesi l’esperienza diocesana di questi anni aprendo al cammino futuro, e poi alle 17.30 la "mise en espace" del capitolo XXI dei Promessi Sposi di Alessandro Manzoni (con Andrea Zanforlin, a cura di Paolo Bertinato e con la collaborazione del Teatro "A l'Avogaria" di Venezia). Alle ore 18.00 comincerà la solenne concelebrazione eucaristica, con omelia tenuta dal Patriarca emerito card. Marco Cè, e attorno alle 19.30, infine, si chiuderà l’Assemblea.

Chi vi partecipa dal "vivo".
Vi prenderanno parte all'incirca 1200 persone ufficialmente designate e provenienti da parrocchie, comunità religiose, uffici diocesani, associazioni, movimenti e varie realtà ecclesiali del Patriarcato. Saranno solo loro, per evidenti motivi di spazio, a poter accedere in basilica nel pomeriggio di domenica 11 ottobre.
Per chi lo desidera può anche seguire l’Assemblea Ecclesiale su Telechiara e su Bluradio Veneto (fm 88.7 - 94.6) dalle 15.00 alle 19.30.
Invito tutti voi a pregare per questo momento importante di vita della nostra Chiesa locale.

don Luca

Top