Settimanale parrocchiale
La pace nasce da qui
Continuiamo a pregare e ad agire per la pace

Continuiamo a fare nostro l'appello del papa per la pace nel mondo. in particolare la nostra preghiera è per la terra siriana martoriata dalla guerra.
Credo, però, che anche in questo caso ciascuno di noi sia chiamato a rendere concreta la sua preghiera ponendo segni di pace all'interno della sua giornata, della quotidianità del vivere: quante relazioni sono vissute superficialmente, sono contornate di sorrisi di circo-stanza; quante altre sono quasi una costrizione. La pace non può essere solo invocata, ma sono io, adesso, qui, con le persone che mi stanno attorno che devo costruire ponti di pace, considerando l'altro un dono per me; che mi devo sforzare di correggere quello che in me non va bene; che mi devo impegnare per la giustizia, contro ogni tipo di discriminazione; che, attraverso il mio agire, devo arrivare a costruire il bene comune vivendo la solidarietà e la sussidiarietà.
La pace è un dono grande, forse talmente grande che facciamo fatica a considerarlo. Ma è la cosa più necessaria, bella e giusta per l'uomo, per ogni uomo. La pace è un altro nome dell'amore. E senza l'amore non ci può essere vita.

don Luca