Beata Francesca Meziere, vergine e martire
5 febbraio

Martirologio Romano:
In Francia, la beata Francesca Meziere, vergine e martire, la quale dedicò tutte le sue forze all'educazione della gioventù e alla cura dei malati e al tempo della rivoluzione francese, fu uccisa in odio alla fede.

Mézangers, Francia, 1745 - Laval, Francia, 5 febbraio 1794

Francoise Méziére, laica della diocesi di Laval e martire della Rivoluzione Francese, fu beatificata il 19 giugno 1955. Educata dalle Suore di Nostra Signora della Carità di Evron, nel 1768 si consacrò all'opera delle scuole parrocchiali a St-Léger, nel distretto di Laval. Quando le fu richiesto di giurare la costituzione repubblicana come maestra, preferì smettere la sua attività e vivere dei piccoli proventi che ricavava dall'assistenza ai malati. Fu infine ghigliottinata per avere ospitato e curato due soldati vandeani, per non avere voluto rivelare il nascondiglio di altri sette ed aver rifiutato il giuramento di “libertà e uguaglianza” nuovamente impostale. Prima di salire sul patibolo ringraziò i giudici per il beneficio che le recavano di potersi unire subito a Dio.

Fonte/autore:

Top