San Dana (Danatte), Martire
16 gennaio

Martirologio Romano:
Nell'Illirico, san Danatte, martire.

IX secolo

Apparteneva, in qualità di lettore, al clero della città di Aulona nell'Illirico, di cui era originario. Durante una violenta persecuzione pagana (scoppiata in epoca ignota), Dana (Danacto), cercò di mettere in salvo gli arredi della chiesa rifugiandosi in luogo sicuro, a cinque miglia dalla città, verso il mare. Inseguito e raggiunto dai pagani, che gli imposero di sacrificare a Dionisio come al dio datore del vino, proclamò apertamente la propria fede in Cristo, come Colui che ha creato il mondo e tutto ciò che è nel mondo. Fu fatto a pezzi con le spade e gettato in mare.
A San Dana (diocesi di Ugento, Puglia) Dana è onorato nella chiesa parrocchiale: il santo dell'Illirico è da identificarsi con quello della Puglia, oltre che per il nome (poco frequente in Occidente), anche per il giorno della festa, che cade il 16 gennaio.

Fonte/autore: Raffaele De Simone

Top