Sant'Ableberto (Emeberto), Vescovo
15 gennaio

Martirologio Romano:
Nel villaggio di Ham, nelle Fiandre, san Emeberto, vescovo di Cambrai.

Sembra certo che Ableberto (più noto col nome di Emeberto) abbia occupato il quinto o il sesto posto dopo san Vedasto nel seggio vescovile di Cambrai - Arras. Il suo episcopato si colloca tra il 627 e il 645. La nostra certezza si limita a quest'unico dato cronologico, fondato sulla concorde testimonianza di tre liste di vescovi redatte nel secolo IX (Gesta pontificum Cameracensiurn, ms. 92 di Boulogne-sur-Mer). I cataloghi vescovili posteriori (sec. XI) gli danno il titolo di beato e lo confondono comunemente con Ildeberto, fratello di san Gudula, che i mss. del IX sec. citano come nono vescovo di Cambrai.
Ableberto morì forse ad Ham, nel Brabante, suo paese natale, donde il suo corpo sarebbe stato trasferito nella chiesa di Sant' Aldegonda a Maubeuge, nella quale, però, nonostante i tentativi fatti nel sec. XVII, non fu mai ritrovato. La sua festa è ancora celebrata nel Proprium della diocesi di Cambrai il 21 febbraio, mentre negli Acta Sanctorum è collocata al 15 gennaio.

Fonte/autore: René Wasselynck

Top