Beati Giovanni Battista e Renato Lego, Martiri
1 gennaio

Martirologio Romano:
In Francia, i beati fratelli Giovanni e Renato, sacerdoti e martiri, i quali, durante la rivoluzione francese, avendo rifiutato di sottoporsi all'empio giuramento imposto dal clero, furono decapitati.

† Angers, Francia, 1 gennaio 1794

Sono molteplici le coppie di fratelli venerati come santi dalla Chiesa, fra i quali vogliamo ricordare in particolare i patriarchi Mosè ed Aronne, gli apostoli Pietro ed Andrea, i martiri Cosma e Damiano, gli evangelizzatori dei popoli slavi Cirillo e Metodio, i protomartiri russi Boris e Gleb, Sant'Annibale Maria ed il Servo di Dio Francesco Maria Di Francia, San Paolo della Croce ed il Venerabile Giovanni Battista Danei, i Beati Giovanni Maria e Luigi Boccardo, i Venerabili Antonio e Marco Cavanis, i Servi di Dio Flavio e Gedeone Corrà. A questa folta schiera bisogna aggiungere altre due coppie di fratelli, vittime della Rivoluzione Francese: i Beati Charles-Louis e Louis-Benjamin Hurtrel di Parigi ed i Beati Jean-Baptiste e René Lego di Angers, questi ultimi oggetto della presente scheda agiografica.

Il 1794 nella storia di Francia fu quasi certamente l'anno più sanguinoso, in particolare per i cattolici che si trovarono a dover testimoniare la loro fede sino all'effusione del sangue, e proprio tale anno si aprì il con il sacrificio della vita dei due fratelli sacerdoti Jean-Baptiste e René Lego. Nati a La Flèche, nel dipartimento francese di Sarthe, rispettivamente il 13 maggio 1766 ed il 5 ottobre 1764. Ordinati presbiteri della diocesi di Angers (dipartimento di Maine-et-Loire), ben presto si ritrovarono nella bufera della rivoluzione, costretti dunque a scegliere tra il giuramento alla nuova Costituzione Civile del Clero o la fedeltà al Romano Pontefice. I due fratelli optarono, a costo della vita, per questa seconda opzione e, dopo un processo nei loro confronti, il 1° gennaio 1794 nei pressi di Angers vennero ghigliottinati. In tutta la Francia un incalcolabile numero di cattolici, vescovi, sacerdoti, religiosi e laici, subì la medesima sorte e per limitarsi ora alla diocesi di Angers si conoscono almeno duemila nomi. Insieme ad alcuni di essi, il 19 febbraio 1984 Papa Giovanni Paolo II ha beatificato i fratelli Jean-Baptiste e René Lego, ponendoli così a modello per i sacerdoti di oggi, talvolta più fedeli alle mode secolari che a Cristo ed al suo Vicario in terra.

Fonte/autore: Fabio Arduino

Top