Beata Anna degli Angeli Monteagudo, Domenicana
10 gennaio

Martirologio Romano:
Ad Arequipa, in Perù, la beata Anna degli Angeli Monteagudo, vergine domenicana, la quale si rese utile al bene di tutta la città, con il dono del consiglio e della profezia.

Arequipa, 1602 - 10 gennaio 1686

Anna Monteagudo Ponce de Leòn nacque ad Arequipa, in Perù nel 1602 dallo spagnolo Sebastiàn Monteagudo de la Jara e da una donna di Arequipa, Francisca Ponce de Leòn. All'età di tre anni i genitori la affidarono al monastero domenicano di Santa Caterina perché vi fosse educata. Ritornata a casa, a 14 anni, dopo un anno di permanenza in famiglia, nel 1618, volle tornare al monastero, nonostante l'opposizione paterna, per compiervi il noviziato, con il nome di Anna de lo Angeles. Nel monastero, fino al 1632, esercitò gli uffici di Sacrestana, poi, fino al 1645, di Maestra delle Novizie, e infine fino al 1647 di Priora. Fu sempre esemplare nella preghiera e nella carità, sia dentro che fuori il monastero, prodigandosi nel consiglio e nello spirito missionario, con grande misericordia anche verso le anime del purgatorio. Fu fedele alle osservanze conventuali, con costanza, maturità ed equilibrio. Dopo dieci anni di malattia, che la ridusse paralitica e cieca, morì il 10 gennaio 1686, all'età di 84 anni. Già in vita godette fama di santità. Papa Giovanni Paolo II l'ha proclamata Beata il 2 febbraio 1985 durante il suo viaggio in Perù.

Fonte/autore: Franco Mariani

Top